Cervaro della Sala Umbria Igt 2018 – Castello della Sala Antinori

52.50 IVA inclusa

Solo 1 pezzi disponibili

Descrizione

Il nome Cervaro deriva dalla nobile famiglia proprietaria del Castello della Sala nel corso del XIV secolo: i Monaldeschi della Cervara. Uve Chardonnay unite ad una piccola parte di Grechetto per un vino pensato per affinare nel tempo e rappresentare l’eleganza e la complessità di un luogo unico. Il Cervaro della Sala è stato uno dei primi vini bianchi italiani a svolgere fermentazione malolattica ed affinamento in barriques con la prima annata nel 1985.

Il Cervaro della Sala di Castello della Sala, tenuta di proprietà di Antinori, è un vino bianco umbro dalla grande espressione, ma dalla notevole capacità di accompagnare le occasioni più piacevoli, quanto di esprimere solidità e presenza nelle occasioni più ricercate.

La cantina seleziona le migliori uve Chardonnay e, in minor percentuale, uve Grechetto dai vigneti di proprietà siti presso la tenuta stessa, pensata per sfruttare al meglio il principio di gravità, senza ricorre ad interventi meccanici ed invasivi. I mosti, dopo 4 ore di macerazione pellicolare, vengono trasferiti per caduta in serbatoi di decantazione dove illimpidiscono e, lo Chardonnay, viene poi spostato in barrique, dove avviene la fermentazione alcolica e malolattica; il Grechetto, invece, è vinificato in acciaio. Dopo circa 5 mesi avviene l’assemblaggio dei due vini. L’affinamento avviene in bottiglia per almeno 10 mesi trascorsi i quali il vino è ritenuto pronto per essere commercializzato.

Il Cervaro della Sala è alla vista giallo paglierino intenso con velature tendenti al dorato. Il flusso odoroso che si avverte al naso è intenso, di susina gialla, agrumi, acacia, nocciola tostata, pietra focaia e frutta tropicale. Al palato è dinamico, elegante, strutturato, fresco, sapido e dal solido e lungo finale. Di grande tenuta, suadente e sempre impeccabile ad ogni incontro.

Il Castello della Sala si trova in Umbria, a poca distanza dal confine con la Toscana, a circa 18 chilometri dalla storica città di Orvieto. Le terre del Castello, imponente maniero di epoca medievale, si estendono per 500 ettari, di cui 170 ettari piantati a vigna, ad un’altezza di 220 – 470 metri sul livello del mare, tra le dolci colline che caratterizzano la bella campagna di queste zone. Il suolo è tendenzialmente argilloso, calcareo, ricco di conchiglie fossili, con vigneti ben esposti alla levata del sole e con ottime escursioni termiche: quella del Castello della Sala è una zona altamente vocata alla produzione di bianchi. Una sola eccezione: il Pinot nero, trova in questo terroir le condizioni ideali per esprimersi al meglio.

Informazioni aggiuntive

Cantina

Castello della Sala Antinori

Regione

Umbria

Tipologia

Bianchi

Vitigni

85% Chardonnay, 15% Grechetto

Gradazione alcolica

13%

Formato

Bottiglia 0,75 L

Temperatura di servizio

8-10°C

Abbinamenti

tagliolini con funghi porcini e capesante, ma ottimo anche con spaghetti alle vongole e bottarga di muggine